Il Vicolo degli appesi

VICOLO DEGLI APPESI.

o vicol’ de mpis

Era il luogo delle esecuzioni, quando esisteva la pena di morte. Nei secoli precedenti le esecuzioni avvenivano per impiccagione. I condannati erano tenuti prigionieri nel carcere cittadino, che era collocato nella Rocca dei Rettori. Venivano condotti al luogo dell’esecuzione facendo percorrere loro la via Magistrale (l’attuale corso Garibaldi), giungevano fuori Porta Rufina. dovevano svoltare: il vicolo degli appesi, ossia degli impiccati.I condannati dovevano attraversare il centro cittadino per essere visti da più persone possibili, così da servire per monito per chi coltivava intenzioni criminali. Una delle ultime esecuzioni, forse proprio l’ultima, fu quella di due briganti avevano solo 25 e 17 anni.

Pubblicato nel gruppo da Assunta Sparaneo il 24 marzo 2014


Scalelle di mpsi. perchè quando i condannati alla pena capitale dovevano essere giustiziati, venivano condotti attraverso questa scala per condurli fuori la porta e li fuori le mura venivano giustiziati

Pubblicato nel gruppo da Franco Razzano il 16 marzo 2015


 Album fotografico

Pubblicata da Assunta Sparaneo

Immagine 1 di 2

Vicolo degli appesi (via Odofredo)

Comments

comments

Un commento su “Il Vicolo degli appesi”

Lascia un commento